Forum ospitato sul server di Dominicana Estate Si consiglia l'uso di

pensione

pensione

Messaggiodi bagiao il 10 apr 2010, 0:10

Sign. amministratore i miei rispetti come sempre per le Sue celeri e evasive risposte.
Ho un amico cocciuto che da ca un anno vive qui' nella RD, e tutti i SS mesi ha i problemi con la pensione.
lui ha una post pay ; che adesso non funziona e un'altra carta dei credito che non gli da piu' di 500 euro al mese.
sempre deve rivolgersi a familiari in italia perche' gli mandino il rimanente della pensione .
Mi puo' dire per favore che dovrebbe fare per farsi arrivare qui' la pensione , se e' possibile farlo attraverso l'ambasciata, (moto veloce) jejeje e se una volta ottenuto il tutto potra' ritirare euro e non solo pesos come adesso visto che tutti i mesi perde un capitale.
O chissa' l'avvocato di famiglia non possa aiutare naturalmente pagando il dovuto
Le sono molto grato anche a nome del Cocciuto
ciao
bagiao
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 25 nov 2009, 16:32

pensione

Sponsor

Sponsor
 

Re: pensione

Messaggiodi BF1 il 10 apr 2010, 15:09

Devo ammettere che non sono molto preparato sull'argomento, le uniche persone che ho conosciuto con questo problema, ricevevano la pensione al consolato, per il resto, ti posso solo rimandare alla pagina dell'IMPS que dice:
PAGAMENTO DELLE PENSIONI AI RESIDENTI ALL’ESTERO

A partire dal 2007, il pagamento delle pensioni all'estero è stato affidato a un solo istituto bancario:

Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (I.C.B.P.I.)
Corso Europa, 18 - 20122 Milano
Il servizio sarĂ  svolto da I.C.B.P.I. presso la Sede di Roma:
Via Elio Chianesi, 110/D - 00128 Roma

L’ esecuzione del servizio e l’osservanza di tutte le prescrizioni poste dalle regole di gara, nonché delle condizioni speciali e degli impegni assunti dall’ aggiudicatario con la lettera d’offerta sono sottoposti a costante monitoraggio.

Moneta di pagamento e modalitĂ  di esecuzione.

L’Istituto di credito esegue i pagamenti in euro, salvo diverse disposizioni politico – valutarie del Paese estero interessato. La Banca aggiudicataria non può variare la valuta se non previo formale accordo con l’INPS ed in presenza di circostanze che giustifichino la necessità o l’opportunità del cambiamento stesso.
E’ data facoltà al pensionato di optare per la riscossione tramite accreditamento in conto corrente, in Euro o in moneta locale, bonifico bancario domiciliato a nome del pensionato presso un Istituto di credito, riscossione in contanti allo sportello.
Se il pensionato non ha un conto corrente, può aprirlo presso qualunque Banca del suo Paese di residenza e comunicare tutti i dati alla Banca ICBPI utilizzando il modulo allegato, per avere l’accredito della pensione.
Per ogni eventuale richiesta di chiarimenti o di assistenza o per la compilazione del modulo, i pensionati potranno rivolgersi:

* ai Consolati all'estero;
* ai Patronati;
* ai numeri dei call center 00390645485090 o 00390432744252, collegato a risponditore multilingue;
* al numero verde gratuito internazionale dell’ICBPI 0080077788800;
* inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica servizio.inps@icbpi.it ;
* inviare un fax al numero 00390645485692;
* ai numeri telefonici: 003906.5905. 6430/6703/6789/6762/6341/6774/6780/4113


Nel caso in cui il conto corrente sia cointestato, l’Istituto di credito dovrà acquisire apposita dichiarazione di responsabilità del cointestatario o cointestatari diversi dal pensionato che si obblighino alla restituzione delle rate di pensione affluite sul conto dopo l’ eventuale decesso del pensionato, fermo restando quanto previsto dall’ art. 12 delle Condizioni Speciali.

Ove le condizioni locali non consentano alcuna delle modalità di pagamento sopra precisate, l’INPS può autorizzare l’Istituto di credito all’emissione e spedizione di assegno circolare non trasferibile o altro titolo garantito dalla Banca al domicilio del pensionato.

I pagamenti sono sempre eseguiti franco spese per il beneficiario. Comportamenti difformi devono essere segnalati all’ I.C.B.P.I., all’ indirizzo di posta elettronica glarovere@icbpi.it o servizio.inps@icbpi.it

Tempi di esecuzione dei pagamenti.

I pagamenti sono effettuati al pensionato con cadenza mensile, il primo giorno bancabile utile del mese.

http://www.inps.it/doc/pensioniestero/

Se qualcuno avesse qualche dritta in merito, lo prego di mettercene a conoscenza come al solito.
Francesco
amministratore
Avatar utente
BF1
Site Admin
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 lug 2008, 18:35
LocalitĂ : Santo Domingo, (001)809-850-0148

Re: pensione

Messaggiodi claudio3355 il 27 apr 2010, 19:37

per chi fosse interessato all'argomento io sono il pensionato cocciuto.....
Ho ricevuto oggi la risposta dall'INPS, ricevuta dopo innumerevoli scritti e tentativi di venirne a capo.
Il sunto e' CHE POSSONO RICEVERE LA PENSIONE ALL'ESTERO SOLO I CITTADINI RESIDENTI AL DI FUORI DALL'ITALIA, avendo io la residenza in italia e non qui LA MIA DOMANDA NON PUO' ESSERE ACCOLTA.
un saluto a tutti
claudio3355
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 7 dic 2009, 15:35

Re: pensione

Messaggiodi BF1 il 27 apr 2010, 19:46

Ciao e benvenuto. Non é per fare il bastian contrario, ma, se ci pensi bene, perché uno che non é residente all'estero e quindi solo "di passaggio" in un determinato paese, dovrebbe ricevere la pensione al consolato? :roll: : Sorry! :
Francesco
amministratore
Avatar utente
BF1
Site Admin
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 lug 2008, 18:35
LocalitĂ : Santo Domingo, (001)809-850-0148

Re: pensione

Messaggiodi claudio3355 il 28 apr 2010, 8:14

non sei "bastian contrario" ma, da quanto scrittomi dall'INPS NON dovrebbe essere possibile riceverla in consolato perche' la mia domanda fatta all'ente erogatore era: POSSO RICEVERE IN QUALCHE MODO LA MIA PENSIONE ALL'ESTERO (ANCHE APRENDO UN CONTO CORRENTE DOVE VIVO SE NECESSARIO) SENZA AVERE LA RESIDENZA???
La risposta e' stata NO
Sicuramente ci sara' qualcuno che la riceve senza essere residente qui e mi piacerebbe sapere quale artifizi a posto in essere per ottenere lo scopo.
Grazie
claudio3355
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 7 dic 2009, 15:35

Re: pensione

Messaggiodi BF1 il 28 apr 2010, 8:43

Mi immagino che consolato o banca all'estero alla fine dei conti per l'IMPS sia piu o meno la stessa storia, vanno incontro a costi addizionali e suppongo che devanno essere giustificati dalla residenza all'estero. Senza contare poi che, non Ă© dell'interesse dello stato italiano l'esportazione di capitali all'estero, anzi credo che facciano il possibile per evitarlo.
Francesco
amministratore
Avatar utente
BF1
Site Admin
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 lug 2008, 18:35
LocalitĂ : Santo Domingo, (001)809-850-0148

Re: pensione

Messaggiodi tatotato il 20 dic 2010, 0:47

se non ricordo male una persona Italiana, che vive all'estero per piu' di 180 giorni,cioe' piu' di sei mesi puo' chiedere la residenza del paese che lo ospita,e nel caso del pensionato in questione,se non ha altro reddito in Italy al di fuori della pensione,puo' chiedere all'INPS,di accreditarle la pensione su un conto corrente estero senza trattenute fiscali,vale a dire ad esempio nel mio caso:percepisco una pensione in Italy,di 1456,00 euro al netto senza contributi fiscali sarebbero 1986,00 eurazzi.Ora mi trovo in Thailandia e le regole qui' sono cosi',se non sbaglio dovrebbero essere uguali anche in RD.ciaooo
tatotato
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 ago 2010, 12:30

Re: pensione

Messaggiodi BF1 il 20 dic 2010, 8:18

La residenza in RD la puoi chiedere immediatamente, non c'Ă© bisogno di aspettare 6 mesi, i sei mesi riguardano le leggi italiane che prevedono che chi risieda all'estero per piĂş di 6 mesi all'anno possa pagare le tasse nel paese di residenza. Nello specifico della pensione perĂł non ho avuto esperienze al riguardo, dovrebbe essere uguale per tutti i paesi......
Francesco
amministratore
Avatar utente
BF1
Site Admin
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 lug 2008, 18:35
LocalitĂ : Santo Domingo, (001)809-850-0148

Re: pensione

Messaggiodi dema2 il 20 dic 2010, 19:01

Scusate se mi intrometto, io non sono pensionato, purtroppo, però se vi fate accreditare la pensione in italia su conto corrente tipo banca fideuram, questa ha un home banking, che prevede bonifici all'estero. sia europa che non, con poche spese della banca italiana e si risolve, aprendo in santo un conto euro al popular, chiedete iban e swift al gerente e con quello da soli, tramite internet banking, vi fate i bonifici da italia a santo domingo, unico neo, ha un costo, non popolare, trattate col gerente, ma sono circa 70/80 euro a transazione di, base , + è alto il montante + si paga, conviene mandarli ogni due o tre mesi, altro neo, devono rimanere sul conto in euro almeno tre mesi al popular se no pagate una penale x averli prelevati anzi tempo , tempo fa era così,i costi si alzano causa Dresdner Bank, banca tramite che trasferisce i fondi da europa a santo, e costi del popular per addebitarli, circa 50 euro o dollari se non hanno calato un po....
oppure tramite un familiare o la stessa banca italiana fate un money transfer a santo, fate una lettera ,d'incarico alla banca italiana, quando siete in italia, e incaricate la banca italiana di fare un money transfer ogni tot tempo, appurate le commissioni, anche qui altine, i modi ci sono solo dovete controllare il meno oneroso, e + celere, di sicuro il meno costoso è prendere la residenza in R.D. e solo allora inps vi paga a santo tramite la banca incaricata....con spese limitate, almeno così mi diceva un amico di ravenna pensionato residente li sulla marginale, a cui inps ogni mese invia il dinero presso ban reservas . Spero esservi stato utile ragazzi a presto sull'isola febbraio arriva....
Saludos dema2
dema2
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 25 ago 2010, 8:25

Re: pensione

Messaggiodi tatotato il 21 dic 2010, 20:06

bagiao ha scritto:Sign. amministratore i miei rispetti come sempre per le Sue celeri e evasive risposte.
Ho un amico cocciuto che da ca un anno vive qui' nella RD, e tutti i SS mesi ha i problemi con la pensione.
lui ha una post pay ; che adesso non funziona e un'altra carta dei credito che non gli da piu' di 500 euro al mese.
sempre deve rivolgersi a familiari in italia perche' gli mandino il rimanente della pensione .
Mi puo' dire per favore che dovrebbe fare per farsi arrivare qui' la pensione , se e' possibile farlo attraverso l'ambasciata, (moto veloce) jejeje e se una volta ottenuto il tutto potra' ritirare euro e non solo pesos come adesso visto che tutti i mesi perde un capitale.
O chissa' l'avvocato di famiglia non possa aiutare naturalmente pagando il dovuto
Le sono molto grato anche a nome del Cocciuto
ciao
adesso rilegendo bene il post,ho capito che con la sua carta di credito puo' ritirare non piu' di 500 euro mese,allora non potrebbe contattare la sua banca in Italia,e farsi alzare la cifra da 500 allamontare della pensione? penso che acettino documentazione per tale pratica via mail,oppure via fax.Se nella sua banca e' conosciuto da qualche adetto non dovrebbe avere problemi.
tatotato
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 ago 2010, 12:30

Prossimo

Torna a Argomenti vari / vita quotidiana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron